Collabor...azione?

“I tempi sono maturi”, mi è stato detto.
Per una collaborazione tra noi dell’Associazione Culturale ed il Comitato di Quartiere.
Non c’è che dire, ottima l’idea, si lasciano alle spalle i vecchi problemi personali per affrontare i nuovi, però stavolta quelli del quartiere.
Eh sì, perché il nostro di quartiere, Torraccia, sta messo davvero maluccio. Doveva essere una zona in fieri, in crescita con gli anni.
Invece eccola qui, la nostra bella mini-cittadina di periferia, nata con tante speranze ma divenuta una zona piena di difetti e di sporcizia, di siringhe nelle aiuole spartitraffico, con una fontana in decadenza, che sembra un rudere antico, posto in una piazza, quella di Gaspare Ambrosini, altrettanto decadente, in senso letterale, perché è sprofondata, proprio lì dove giocano i bambini.
Ma nessuno che reclami. O piuttosto, nessuno che si adoperi per la sua sistemazione.
A noi dell’ACT si è rimproverato di non aver organizzato la festa del quartiere nella suddetta piazza. Già, me l’immagino il palco montato sulla voragine e i bambini a fare a sassate con i mattoncini del pavimento che man mano stanno venendo via. Bell’idea, non vi pare?
Ma i problemi non finiscono qui.
C’è la crisi dei commercianti, a Torraccia, la crisi degli abitanti…E ovviamente la nostra, di crisi, che cerchiamo invano di rendere questo quartiere più vivibile e più vivo.
Allora ben venga la collaborazione tra le nostre due istituzioni, purché sia reale, efficace e purché risvegli gli abitanti di una zona che non può e non deve essere solo un quartiere dormitorio.
E speriamo di non fare la fine di Don Chichotte…

Valentina Cacciato

Informazioni aggiuntive